Coronavirus, a Milano pronto l’ospedale militare di Baggio

Coronavirus, a Milano pronto l’ospedale militare di Baggio

Milano, 4 mar. (askanews) – L’ospedale militare di Baggio, a Milano, è la struttura allestita per accogliere i pazienti positivi al coronavirus, dimessi dagli ospedali lombardi, che non necessitano della terapia intensiva. Qui sono stati allestiti 40 posti letto, in un reparto creato ex novo in due giorni circa, dove i pazienti dovranno trascorrere un periodo di isolamento. Il brigadiere generale Corrado Durante, direttore del Centro ospedaliero militare nella periferia milanese “Il centro ospedaliero di Milano ha compiuto un grande sforzo non solo stutturale per cambiare la destinazione d’uso della palazzina adibita ad alloggi ma ha puntato su una trasformazione in direzione del biocontenimento del personale ricoverato. Questo ha comportato anche un addestramento specifico diretto al personale che qui turnerà”.

Qui il personale medico e infermieristico della Difesa si prenderà cura dei pazienti che già nella giornata di mercoledì arriveranno dai nosocomi lombardi, su disposizione delle autorità sanitarie regionali. Il colonnello Piero Salvatori, infettivologo del Celio. “Abbiamo applicato le normative sul biocontenimento creando due aree ben separate tra l’area contaminata e quella pulita. Gli operatori sanitari entrano con tutti i dispositivi di protezione in modo da preservare la sicurezza degli operatori e dell’ospedale 00.01.48”.

Proprio dall’ospedale militare milanese nella mattina di mercoledì, sono stati inviati i primi tre medici militari (un cardiologo e due anestesisti) e 4 infermieri nelle strutture sanitarie del Lodigiano.