Coronavirus, ministero giustizia: presidi sanitari nelle carceri -2-

Red/Gtu

Roma, 26 feb. (askanews) - Il Dpcm del 25 febbraio 2020 stabilisce che negli uffici giudiziari ricompresi nei distretti di Corte di appello cui appartengono i comuni delle cosiddette zone-focolaio, sino al 15 marzo 2020, per i servizi aperti al pubblico e in relazione alle attività non strettamente connesse ad atti e attività urgenti, il Capo dell'ufficio giudiziario, sentito il dirigente amministrativo, può stabilire la riduzione dell'orario di apertura al pubblico.

Per quanto riguarda il controllo dei nuovi ingressi negli istituti penitenziari e negli istituti penali per minorenni, il decreto determina che sarà cura delle articolazioni territoriali del Servizio sanitario nazionale assicurare al ministero della giustizia "idoneo supporto", anche "mediante adeguati presidi".