Coronavirus, ministro Salute Ucraina in quarantena

webinfo@adnkronos.com

La ministra ucraina della Salute, Zoryana Slaletska, ha deciso di trascorrere i 14 giorni di quarantena con i suoi concittadini evacuati da Wuhan dopo l'emergenza coronavirus. Lo ha annunciato lei stessa su Facebook dopo che l'arrivo degli evacuati è stato accolto da violente proteste nel villaggio di Novi Sanzhary, dove si trova il centro scelto dalle autorità per la quarantena. "Ho deciso di unirmi alle persone sotto osservazione. Assieme a loro trascorrerò 14 giorni nello stesso edificio, nelle loro stesse condizioni. Spero che la mia presenza calmerà sia chi si trova a Novi Sanzhary che il resto del paese", ha scritto la ministra.  

Un volo charter ha portato ieri in Ucraina 45 ucraini e 27 stranieri provenienti da Wuhan. Il gruppo, a cui si sono aggiunti l'equipaggio dell'aereo e lo staff medico, è stato poi condotto nel centro di quarantena. Ma una folla inferocità ha tentato di impedire l'arrivo degli autobus a Novi Sanzhari. Ci sono stati scontri con la polizia, barricate di copertoni in fiamme, lanci di pietre e vetri degli autobus rotti a colpi di spranghe di ferro. Nove poliziotti e un civile sono stati ricoverati per le ferite riportate e 24 persone sono state arrestate. "Diciamo sempre che l'Ucraina è in Europa. Ieri sembrava l'Europa del Medioevo", ha detto oggi il presidente ucraino Volodymy Zelensky, stigmatizzando duramente le violenze. "Non dimentichiamo che siamo tutti esseri umani", ha aggiunto, citato dall'agenzia stampa Unian.