Coronavirus, Mirabilandia: apertura rinviata al primo maggio

webinfo@adnkronos.com

"E’ un momento molto difficile per l'intero Paese e per il settore del turismo: come tutti, anche noi di Mirabilandia stiamo seguendo con molta attenzione l'evolversi della situazione e stiamo adottando tutti i protocolli previsti dalle Autorità Sanitarie in termini di pulizia, igienizzazione e disinfezione per garantire a tutti un soggiorno sano e sicuro al nostro Parco". E’ quanto assicura una nota del general manager di Mirabilandia, Riccardo Marcante. 

"Finora non abbiamo cambiato i nostri piani ufficiali in nome di un ottimismo che è parte del nostro Dna. Tuttavia - prosegue - ora purtroppo non è più possibile mantenere questi programmi. Per questo motivo vi comunichiamo che l'apertura della nuova stagione, prevista per il prossimo 4 Aprile, è rimandata al 1° Maggio. Per un po’ di tempo, sospendiamo inoltre ogni comunicazione di carattere pubblicitario, poiché in questo momento la voglia di aggregazione e di divertimento deve lasciare il posto alla necessità di limitare il più possibile i contatti sociali". 

Ma "anche se ci sentirete meno del solito, sappiate che Mirabilandia non si ferma: stiamo lavorando per preparare il Parco in vista del giorno in cui apriremo i cancelli. Tutti noi, in questi giorni di smartworking e di isolamento forzato, stiamo pensando di ritornare con più voglia di prima per divertirci insieme a voi. Per il momento però seguiamo anche noi l'appello del Governo: #iorestoacasa".