Coronavirus, Msd Italia di nuovo al fianco di Croce Rossa Italiana

webinfo@adnkronos.com

Msd Italia scende nuovamente in campo a sostegno della Croce Rossa Italiana (Cri), impegnata sin dai primi momenti - con migliaia di volontari e operatori - nell’emergenza Covid-19. L'azienda farmaceutica aveva già annunciato un’importante donazione a favore della Cri per finanziare attività nell’ambito dei due obiettivi strategici 'Tutela e protezione della salute' e 'Preparazione della popolazione e risposta alle emergenze'. La Croce rossa ha deciso di utilizzare i fondi residui della donazione di Msd per attività strettamente legate all’emergenza sanitaria, sociale ed economica causata dalla pandemia di coronavirus. Grazie a questo contributo, verranno ulteriormente potenziate le capacità di risposta all’emergenza della Cri, investendo in tensostrutture allestite per trasformarsi in caso di necessità in ospedali da campo o tende pre-triage.  

La Cri, seduta al tavolo tecnico del Comitato operativo dell’emergenza - si legge in una nota Msd Italia - sta infatti intervenendo con i suoi mezzi, le sue donne e i suoi uomini per garantire soccorso, supporto sanitario e logistico, gestendo in sicurezza i trasporti sanitari dei casi potenzialmente sospetti con mezzi ad alto biocontenimento e fornendo controllo della temperatura dei viaggiatori in ingresso in Italia nei porti e negli aeroporti. Con il numero verde 'Cri per le persone' 800 065510, attivo h24, sta fornendo supporto psicologico e informazioni corrette a migliaia di cittadini. Oltre gli interventi in emergenza, la Cri si sta impegnando a trasformare questo momento critico nel 'tempo della gentilezza', intensificando su tutto il territorio nazionale, i servizi per le persone più vulnerabili e con maggior fragilità sociali e sanitarie, tra i quali la spesa a domicilio, il trasporto sociale, la consegna dei farmaci e dei beni di prima necessità. 

"Ringraziamo Msd Italia per il generoso sostegno alle nostre attività relative all'emergenza Covid-19 - sottolinea Francesco Rocca, presidente Cri - sono tanti gli sforzi e i sacrifici messi in campo in questi mesi, ma con la tenacia ispirata dai nostri principi e grazie a chi crede nel nostro operato, si avvicina il tempo in cui potremo lasciarci alle spalle questa drammatica pagina per il nostro Paese. Insieme ce la faremo". 

"Solo pochi giorni fa - dichiara Nicoletta Luppi, presidente e Amministratore delegato Msd Italia - abbiamo annunciato il primo sprint di una maratona di donazioni per essere a fianco delle istituzioni in questo momento di grave emergenza per il nostro Paese: la donazione di tecnologie e strumenti per il monitoraggio, il trattamento e il controllo dei pazienti cronici da remoto per un valore di mercato fino a 1,5 milioni di euro. Oggi - prosegue Luppi – annunciamo un secondo, importante sprint. Ci schieriamo al fianco della Cri, un’istituzione che, da quasi due secoli, ha dimostrato di saper fare la differenza, per la vita".