Coronavirus: MSF avvia attività in 4 ospedali tra Lodi e Codogno

Mgi

Roma, 12 mar. (askanews) - Parte nel lodigiano, epicentro dell'epidemia di Covid-19 in Italia, l'intervento di Medici Senza Frontiere (MSF) in supporto alla taskforce del governo. In collaborazione con le autorità sanitarie locali e il personale ospedaliero, le équipe di MSF sono al lavoro negli ospedali di Lodi, Codogno, Casalpusterlengo e Sant'Angelo Lodigiano, che fronteggiano ancora un altissimo numero di casi.

Come si legge in un comunicato diffuso dalla stessa ong, l'intervento di MSF supporterà gli infettivologi degli ospedali nella gestione dell'epidemia. Tra Codogno e Lodi verranno anche riattivati una ventina di posti letto, già esistenti ma attualmente inutilizzati per carenza di personale rispetto all'afflusso straordinario di questi giorni. Il team di MSF affiancherà medici e infermieri chiamati da altri reparti della struttura e insieme assisteranno i pazienti di coronavirus tuttora ricoverati e bisognosi di cure. (Segue)