Coronavirus, Mulè: imbarazzante tg Rai su rivolta carceri

Pol/Bac

Roma, 12 mar. (askanews) - Giorgio Mulè, deputato e capogruppo di Forza Italia in commissione Vigilanza Rai, dichiara in una nota che "a viale Mazzini continua a sventolare la bandiera della dittatura della maggioranza e dell'imbroglio sui fatti. In barba alla gravissima rivolta che ha coinvolto quaranta carceri italiane la tv pubblica, nelle edizioni di prime time dei tg delle tre reti generaliste, oltre ad offrire un servizio di informazione imbarazzante, ha mortificato il pluralismo".

"Tg1 e tg3, a seguito dell'informativa di Bonafede alle Camere, hanno messo completamente a tacere - spiega - le voci delle opposizioni dimenticando e omettendo che perfino dalla maggioranza (Leu e Italia viva) sono state sollecitate le dimissioni del capo del Dap mentre il tg2 non ha nemmeno toccato l'argomento. A nulla è servito l'ultimo richiamo dell'Agcom alla Rai per aver violato i principi di indipendenza, imparzialità e pluralismo con la relativa multa di 1,5 milioni di euro. Con un'azienda allo sbando e il Paese ostaggio dell'informazione del governo giallorosso - conclude il deputato di FI - la Rai continua a tradire la missione di servizio pubblico".