Coronavirus: Musumeci, 'famiglie bloccate in Calabria rimangano lì in quarantena'

Coronavirus: Musumeci, 'famiglie bloccate in Calabria rimangano lì in quarantena'

Palermo, 24 mar. (Adnkronos) – "Io non ho alcun potere per fare entrare in Sicilia le duecento persone bloccate in Calabria mentre tentavano di arrivare in Sicilia a bordo del traghetto. Lo Stato ha creato questo problema e lo Stato deve trovare una soluzione". Lo ha detto il governatore siciliano Nello Musumeci in diretta Facebook. "In quel piazzale, abbiamo saputo dalle autorità locali della Calabria, purtroppo, ci sono anche nuclei familiari con bambini, nuclei con donne in stato di gravidanza, anziani e vecchi, non sappiamo se affetti da patologie – dice – Hanno già passato una notte nelle macchine e rischiano di passare una seconda notte. La linea della fermezza è conosciuta, e le leggi vanno rispettate da tutti. Sapevano che non si poteva attraversare lo Stretto di Messina e io ho fatto quello che dovevo fare. Io non ho potere per farli entrare in Sicilia perché i poteri sono dello Stato". E ha spiegato di avere scritto al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese per trovare un albergo dove fare trascorrere la quarantena. "Sono convinto che il ministro voglia farsi carico di questa misura", dice.