Coronavirus, Musumeci in quarantena: “Contatti con Zingaretti”

Coronavirus, Nello Musumeci in quarantena come Zingaretti

La notizia del Presidente Nicola Zingaretti positivo al Coronavirus ha provocato una serie di reazioni a catena. Innanzitutto chi ha avuto contatti con il segretario, cioè molti politici del partito, si sono messi in quarantena volontaria. Così ha fatto infatti il sindaco di Firenze Nardella e il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Quest’ultimo ha subito contattato le autorità sanitarie e si è messo in isolamento come è stabilito dal protocollo.

Coronavirus, Musumeci in quarantena

È stato lo stesso Nicola Zingaretti a lanciare sui social la notizia della sua positività al nuovo Coronavirus. “I medici mi hanno detto che sono positivo al Covid-19 – ha scritto su Facebook il governatore del Lazio -. Sto bene ma dovrò rimanere a casa per i prossimi giorni”. Proprio perché non ha presentato sintomatologie gravi, Zingaretti dovrà trascorrere il periodo di quarantena preventiva nella sua abitazione.

Musumeci è stato seduto accanto a Zingaretti mercoledì 4 marzo, durante il vertice sul Coronavirus tenutosi a Roma a Palazzo Chigi. Il presidente Musumeci non ha alcun sintomo ed è in ottima salute. Come prevede il protocollo, però, ha lo stesso deciso per la quarantena.

“È una scelta di prudenza doverosa verso gli altri prima ancora che verso me stesso – ha dichiarato il governatore della Sicilia -. Pazienza. Continuerò a coordinare l’attività del governo regionale e della macchina amministrativa da casa mediante il contatto telefonico. Non ci possiamo fermare neppure per un giorno!“.