Coronavirus Napoli: è morto Maurizio Gallo, storico commerciante di 46 anni

maurizio gallo morto

Era stato ricoverato qualche giorno prima all’ospedale Cotugno di Napoli dopo aver presentato i sintomi del coronavirus: Maurizio Gallo è morto il 26 marzo scorso. Era un noto commerciante e consulente finanziario di Torre Annunziata: aveva 46 anni. Vincenzo Ascione, sindaco di napoli lo ha comunicato ai cittadini: “L’amministrazione comunale – ha scritto in una nota – si stringe intorno ai suoi cari ed esprime le più sincere e sentite condoglianze per questo profondo momento di lutto”.

Coronavirus, è morto Maurizio Gallo

Le sue condizioni erano in miglioramento, fino a quando c’è stato un calo improvviso. Maurizio Gallo è morto all’età di 46 anni a Napoli: era ricoverato all’ospedale Cotugno a causa del coronavirus. Aveva presentato alcuni sintomi legati al Covid-19 e con il passare dei giorni, dopo un lieve miglioramento, è arrivato il peggio.

Apparteneva a una storica famiglia di commercianti di Torre Annunziata, dove si era trasferito dal diversi anni con la famiglia, dopo il matrimonio. Il 46enne è la seconda vittima registrata a Torre Annunziata. La prima, infatti, era stato un uomo di 75 anni, deceduto lo scorso 23 marzo, dopo essere stato ricoverato nell’ospedale di Boscotrecase.

Anche Alfonso Migliorini, ferroviere di 53 anni di Agropoli, è morto poco tempo dopo: era ricoverato nell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, vicino a Salerno. Lui era uno dei pazienti a cui è stato somministrato Tocilizumab, il farmaco anti-artrite.