Coronavirus Napoli, fermato in Tangenziale: doveva comprare cocaina

webinfo@adnkronos.com

Era uscito a comprare la cocaina. Per questo un 55enne di Pozzuoli, fermato mentre circolava in violazione del decreto ministeriale sul Coronavirus sulla Tangenziale di Napoli è stato denunciato per violazione dell’ordinanza di salute pubblica e dichiarazioni mendaci. 

L'uomo, fermato dagli agenti della Stradale di Fuorigrotta, in prossimità della barriera degli Astroni ha riferito agli agenti che si era recato presso un’agenzia assicurativa ubicata al Parco San Paolo nel quartiere di Fuorigrotta per effettuare dei preventivi. 

L'uomo invitato a compilare l’autodichiarazione di rito ha confermato le dichiarazioni rese oralmente. Ma a insospettire gli agenti è stata la particolare inquietudine del 55enne. Gli agenti hanno così effettuato un controllo all’interno del veicolo e hanno rinvenuto un involucro contenente cocaina. Successivamente gli agenti hanno accertato che presso il Parco San Paolo non esisteva l'agenzia assicurativa a cui l'uomo ha fatto riferimento ma una di altra compagnia assicurativa il cui personale ha riferito che, alla luce della normativa vigente per la prevenzione del COVID-19, non stava effettuando ricezione del pubblico.