Coronavirus, Napoli (Fi): stop Italia per 15 giorni

Pol/Vlm

Roma, 9 mar. (askanews) - "Sembra passato un secolo da quando si leggevano hashtag "milanodavivere" e altre amenità simili. Sono passate appena due settimane e l'Italia e gli italiani sono entrati in una dimensione collettiva mai vissuta prima d'oggi. Il coronavirus non conosce confini regionali o provinciali. Si muove con rapidità e colpisce nelle forme subdole di gli virus. Un governo pasticcione ha costretto gli italiani a un'altalena emotiva sfibrante". Lo dichiara in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

"Si apre e si chiude, si gioca oppure no, si può uscire oppure no, zone rosse e zone arancione. Forse è arrivato il momento di dire basta e di prendere la decisione che tutti si aspettano: fermiamo l'Italia. A casa gli studenti, a casa chi lavora e aperti i negozi per le forniture essenziali. Chiuse metro, linee ferroviarie, autolinee e aerovie. Quindici giorni, metà del tempo imposto agli abitanti di Wuhan e alla provincia di Hubei che ha gli stessi abitanti dell'Italia. Dopo, quando l'evidenza clinica ci dirà che la diffusione si è fermata e i contagi si sono arrestati, allora l'Italia tornerà a correre. E affronteremo tutti gli altri problemi. Ma dopo, soltanto dopo", conclude Napoli.