Coronavirus, nei Pronto soccorso della Sardegna strutture dedicate

Sav

Roma, 29 feb. (askanews) - "Siamo costantemente al lavoro per rafforzare tutte le misure di sicurezza che garantiscano la salute pubblica e la sicurezza dei cittadini nelle eventuali situazioni di criticità. Con questo obiettivo la protezione civile, in raccordo con il sistema sanitario regionale, provvederà a posizionare davanti ai pronto soccorso le tensostrutture che saranno utilizzate per i pre-triage delle persone che presentano problemi alle vie respiratorie". Lo dichiara il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas riferendosi ai tendoni-ambulatorio che saranno allestiti presso i pronto soccorso dell'Isola.

"Si tratta di una misura precauzionale per realizzare un percorso dedicato alle persone che manifestano una sintomatologia compatibile con il coronavirus anche se non si tratta di casi sospetti, garantendo così la massima sicurezza a tutte le persone che si recano al pronto soccorso", puntualizza l'assessore della Sanità Mario Nieddu.

Sul corretto comportamento da tenere in caso di dubbi sul proprio stato di salute, l'assessore ribadisce: "è comunque fondamentale non recarsi direttamente in ospedale o ai pronto soccorso. Bisogna telefonare al proprio medico di base, al pediatra di libera scelta o, nel caso, alla guardia medica, che saranno in grado di valutare la situazione e attivare tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza del paziente, evitando situazioni rischio". L'esponente della Giunta Solinas annuncia, inoltre, l'arrivo di nuovi macchinari all'ospedale Santissima Trinità, a Cagliari: "Strumenti per la ventilazione di ultima generazione, per il trattamento dei pazienti con problemi respiratori acuti. Un potenziamento per l'ospedale che punta a massimizzare la qualità delle cure in ogni evenienza".

A margine della comunicazione sulle attività di prevenzione Solinas conclude, infine, con un ringraziamento agli organizzatori della SoloWomenRun: "La decisione di rinviare la manifestazione in programma a Cagliari il prossimo 8 marzo dimostra una grande sensibilità e cautela in un momento delicato che, senza allarmismi, continuiamo a seguire con la massima attenzione e scrupolo nell'interesse della salute dei cittadini", ha sottolineato il presidente.