**Coronavirus: nel 1988 Fauci annunciò l’efficacia di un vaccino contro l’Aids**

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

E’ di ieri l’annuncio ottimista alla stampa di Anthony Fauci sull’efficacia del vaccino anti-Covid sviluppato da Pfizer. E, come un nastro che si riavvolge, la mente di chi nel 1988 faceva il cronista va all’ottobre di 32 anni fa quando, in un congresso internazionale sull’Aids che si tenne a San Marino dal 10 al 14 ottobre, l’esperto di malattie infettive italo-americano, allora immunologo dell’istituto statunitense nazionale di Bethesda, Fauci appunto, annunciò che era in dirittura d’arrivo un vaccino contro l’Aids ‘G.P.160’. Vaccino che la comunità scientifica sta ancora cercando.

Un vaccino che lui stesso aveva "utilizzato su 162 malati ottenendone un buon risultato", come si legge in un’intervista fatta il 13 ottobre 1988 a Fauci dal medico Nicola Simonetti che allora collaborava con la Gazzetta del Mezzogiorno. Lo stesso Simonetti che proprio di recente è stato premiato dal Comune di Bari in quanto "medico stimatissimo, divulgatore puntuale, giornalista appassionato", nel suo 92° compleanno, come recita la targa consegnata dal sindaco Decaro.

Ma torniamo al simposio organizzato nell'ottobre del 1988 dall’allora ministro della Sanità di San Marino Renzo Ghiotti. Vi parteciparono ben tre premi Nobel per la medicina e cioè Howard Temin, Carleton Gajdusek, Daniel Bovet e fu l’occasione della riappacificazione tra il biologo statunitense Robert Gallo (che era il direttore del team di Fauci) e il virologo Luc Montagnier che si contendevano la scoperta del virus Hiv. Un’occasione, quindi, indimenticabile per tutti e tanto più per i giornalisti che seguirono quel congresso.