Coronavirus, nel Milanese sospesi i centri per l'impiego di Afol

Red-Mch

Roma, 10 mar. (askanews) - Chiusi nel Milanese fino al 3 aprile i centri per l'impiego di Afol Metropolitana e sospese fino alla stessa data tutte le attività di front office dell'agenzia, nel rispetto della normativa per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. Lo ha comunicato in una nota la stessa società partecipata dalla Città Metropolitana di Milano e da 69 comuni dell'hinterland.

"La misura riguarda i Centri per l'Impiego di Cinisello Balsamo, Corsico, Melzo San Martino, Milano, Rozzano, Rho e San Donato Milanese e le sedi accreditate di Garbagnate Milanese, Bollate, Paderno Dugnano, Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese, Melzo Colombo e Multilab di Rozzano", si legge. Fino al 3 aprile il personale dell'agenzia dedicato alle attività degli sportelli lavoro non sarà presente, con Afol Metropolitana che sta predisponendo modalità di erogazione dei servizi da remoto, per telefono o posta elettronica.