Coronavirus nel mondo, Pfizer-BioNTech approvato dall'Oms

·1 minuto per la lettura
Oms vaccino Pfizer
Oms vaccino Pfizer

Mentre in Italia Nicola Magrini, direttore generale di AIFA, conferma che la campagna vaccinale sta funzionando, l’Oms approva il vaccino Pfizer-BioNTech: è un importante passo in avanti per i Paesi in via di sviluppo, che potranno così avviare le vaccinazioni.

Oms approva vaccino Pfizer

L’emergenza coronavirus continua a spaventare il mondo intero, dove la Jonhs Hopkins University segnala un milione e 800mila vittime e più di 82 milioni di persone contagiate dall’inizio della pandemia. Secondo i dati ufficiali, sono gli Stati Uniti il Paese con più morti, seguiti da Brasile e India.

Come riferito dalla Cnn, l’Organizzazione mondiale della sanità ha approvato il vaccino Pfizer-BioNTech. I Paesi in via di sviluppo, privi di propri organismi di regolamentazione in materia sanitaria, potranno finalmente accelerare l’iter necessario per la diffusione e la somministrazione del vaccino, cominciando quanto prima i programmi di immunizzazione e la campagna vaccinale.

Intanto aumentano le polemiche in Francia: a cinque giorni dall’avvio delle vaccinazioni, solo 332 persone hanno ricevuto la loro dose. Nel Regno Unito invece, sono 994.000. Più di 9,8 milioni i vaccinati nel mondo. Stando ai dati resi noti dalle autorità di Pechino, inoltre, già 4 milioni di persone in Cina hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid.

Come riporta Le Figaro, su Twitter il medico Patrick Pelloux ha scritto “stiamo veramente facendo la figura dei fessi rispetto agli altri Paesi”. Secondo il quotidiano francese, una parte dei problemi è dovuto anche alla “relativa debolezza” della richiesta fatta dall’Ue a favore dei 27 Stati membri, con un contratto firmato solo a novembre.