Coronavirus nel Regno Unito: due casi confermati

coronavirus regno unito

Dopo i casi accertati in Finlandia, Germania, Francia e Italia, anche il Regno Unito ha confermato che due persone presenti sul suo suolo hanno contratto il coronavirus. Si tratta di due pazienti in cura presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale di Newcastle.

Coronavirus nel Regno Unito

Fonti governative hanno spiegato che i due sono membri della stessa famiglia ma non hanno voluto fornire ulteriori dettagli sulle loro nazionalità, età o sesso. Non è nemmeno noto se e quando abbiano effettuato un viaggio in terra cinese. I medesimi hanno inoltre aggiunto che stanno cercando di rintracciare tutte le persone con cui sono venuti a contatto per verificare che non siano state anch’esse contagiate.

Le autorità hanno comunque invitato chiunque sia di ritorno dalla Cina e accusi i sintomi tipici del virus ad auto isolarsi per due settimane. A chi invece è stato a Wuhan, epicentro dell’infezione, e fa rientro in UK hanno consigliato di farlo a prescindere in maniera preventiva, anche se non dovesse accusare febbre o problemi respiratori.

Il professor Chris Whitty ha affermato che il livello di rischio derivato dal coronavirus è aumentato a causa della situazione globale ma non specificamente a Newcastle. “É un virus che si trasmette moderatamente. La mortalità si attesta intorno al 2%“, ha rassicurato.

Coronavirus in Europa

Dopo la conferma giunta dal Regno Unito, i casi di coronavirus in Europa sono saliti a 16. Gli ultimi due ad essere accertati sono quelli di due turisti cinesi in Italia, preceduti da un caso in Finlandia, sei casi in Francia e cinque in Germania.