Coronavirus, Netanyahu chiede governo emergenza e chiude scuole

Sim

Roma, 12 mar. (askanews) - Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha sollecitato la formazione di un governo di emergenza per fronteggiare la diffusione del coronavirus nel Paese, che ha registrato finora 109 casi di infezione e nessun decesso.

"Sarebbe un governo di emergenza per un periodo di tempo limitato, e combatteremo insieme per salvare la vita a decine di migliaia di cittadini", ha detto Netanyahu, rivolgendosi al suo principale avversario, Benny Gantz.

In una conferenza stampa tenuta nel suo ufficio a Gerusalemme, il premier ha ammonito sul rischio che "il numero dei morti possa essere alto", annunciando la chiusura di scuole e università. "Siamo nel mezzo di un evento mondiale come non ce ne sono mai stati nella storia del nostro Stato", ha rimarcato il premier, stando a quanto riportato dal Times of Israel.

Israele è andata alle urne tre volte in meno di un anno, l'ultima volta lo scorso 2 marzo, e tutte e tre le elezioni non hanno assegnato maggioranze sicure per la formazione di un governo.