Coronavirus, Novelli (FI): da Di Maio a Lubiana microrisultati

Fdv

Roma, 6 giu. (askanews) - "Un buco nell'acqua. Il ministro degli Esteri italiano va a Lubiana per pietire l'apertura dei confini e si compiace dell'ottimismo dimostrato dal suo omologo sloveno sulla data del 15 giugno. Non una parola sulla chiusura unilaterale con massi e altri ostacoli fisici da parte della Slovenia, non una parola sulla distrazione del governo di Lubiana sul transito dei migranti della rotta balcanica, neanche un incontro con i nostri esuli, a differenza di quanto accaduto per i rappresentanti della minoranza slovena in Italia. Ed curioso inoltre che Di Maio inviti a mettere da parte le polemiche quando lui e il movimento di cui fa parte ha fatto della polemica la sua ragione sociale. L'esito del vertice di oggi conferma che a micro-ministro corrisponde un micro-risultato. Anzich compiacersi per la benevolenza della Slovenia Di Maio si rammenti di essere, per fortuna pro tempore, il ministro degli Esteri della terza potenza economica europea, uno Stato fondatore dell'Ue che conta 60 milioni di abitanti, il cui peso specifico non minimamente paragonabile a un piccolo territorio con due milioni abitanti entrato nell'Unione appena 16 anni fa". Lo scrive in una nota il deputato di Forza Italia Roberto Novelli.