Coronavirus, Novelli (Fi): da Slovenia inutile atto di forza

Pol-Afe

Roma, 19 mar. (askanews) - "Un inutile atto di forza, quello del governo sloveno, che ha deciso di chiudere fisicamente il valico di Stupizza. Sarebbe bastato dislocare al confine un presidio per la rilevazione della temperatura corporea, così come avviene dappertutto, e invece si è scelto di chiudere la strada con blocchi di cemento. Una scelta incomprensibile sia dal punto di vista simbolico che pratico: l'Italia è il Paese europeo che ha messo in atto le misure più stringenti, inaccettabile che si faccia passare il messaggio che siamo untori; inaccettabile tanto più se chi chiude oggi i valichi è lo stesso paese che in passato niente ha fatto per presidiarli per contrastare il traffico d'uomini; inaccettabile che chi si riempie la bocca di tutela delle minoranze innalzi un muro che divide le valli del Natisone dalla Slovenia, costringendo chi deve attraversare il confine a passare obbligatoriamente da Sant'Andrea-Vrtojba". Lo scrive il deputato di Forza Italia Roberto Novelli.