Coronavirus, novità in arrivo per il congedo parentale

coronavirus nuove disposizioni per il congedo parentale

L’emergenza coronavirus è in corso e il governo italiano sta lavorando a un nuovo decreto sul congedo parentale. Una misura necessaria a causa della chiusura delle scuole, attualmente prolungata fino al 3 aprile 2020. Il decreto straordinario prevede l’istituzione di una sorta di congedo straordinario, per aiutare i genitori a rimanere a casa con i figli.

Coronavirus, le novità per il congedo parentale

Sulla questione è intervenuta Laura Castelli, viceministra dell’Economia, nel corso di un’intervista a Radio1 Rai nella mattinata del 10 marzo. “Questa mattina ci ritroviamo per chiudere questo decreto che di fatto andrà in approvazione subito dopo, mercoledì 11 marzo, quando voteremo in Parlamento per superare i limiti dei saldi di finanza pubblica che abbiamo stabilito”, ha detto la Castelli. La viceministra ha puntualizzato la vicinanza del governo a tutte le famiglie italiane e la necessità di intraprendere percorsi di sostegno adeguati.

Laura Castelli ha precisato che all’interno del decreto ci sarà un “pacchetto famiglie“, che comprende congedo parentale e voucher babysitter da 600 euro. I giorni di congedo previsti per ogni genitore dovrebbero essere almeno 12. In caso di prolungamento della chiusura scolastiche, potrebbero essere fatte ulteriori concessioni. Un altro punto del decreto è una sorta di “indennizzo fisso, che permetta alle famiglie di poter proseguire”.

La novità introdotta da questa misura sarebbe infatti la possibilità di potersi assentare dal lavoro, percependo la retribuzione del 30%, anche se si è già usufruito del periodo massimo di 10 mesi. Castelli precisa inoltre che tutte le misure saranno rese in maniera chiara e dettagliata nel decreto in pubblicazione mercoledì 11 marzo.