Coronavirus, Nugnes: gravissimo non sospendere attività professionali

Pol/Gal

Roma, 23 mar. (askanews) - "E' una cosa gravissima e da molti punti di vista il fatto che con un DPCM, che non passa dal Parlamento, sia stato deciso di tenere aperti gli studi professionali di architetti ed ingegneri anche senza che ci sia domanda, eccezione fatta per pochissimi professionisti impegnati in lavori pubblici. Probabilmente una pressione che parte proprio della cassa previdenza per rendere più difficile qualunque sostegno, dalla cassa ma anche dal governo, è un modo di lavarsene le mani, è una maniera ingiusta di agire". Lo scrive in un post su Facebook la senatrice Paola Nugnes in merito alla mancata sospensione delle attività professionali.

"Si chiede ad ingegneri, architetti e liberi professionisti di continuare a lavorare perché utili alla popolazione senza però le reali condizioni per poterlo fare e senza che, nella maggior parte dei casi, ci sia la domanda di lavoro. Di certo una misura per evitare di rilasciare a queste categorie un sussidio adeguato", conclude Nugnes.