Coronavirus, numero verde: prof chiama 127 volte senza avere risposte

Coronavirus, numero verde: prof chiama 127 volte senza avere risposte

Coronavirus, guarda la mappa in tempo reale

Il numero verde per il Coronavirus non ha risposto 127 volte. È successo in Lazio a un professore tornato a Roma da un viaggio di lavoro a Milano. Intenzionato a rispettare l’ordinanza regionale che ha imposto l’obbligo di chiamare il numero verde in queste situazioni, il professor Federico Ferro Luzzi non ha ricevuto risposta nonostante i numerosi tentativi.

Coronavirus: numero verde

Il professor Federico Ferro Luzzi si era recato a Milano per un viaggio di lavoro. Da lì è tornato a Roma il 5 marzo, prima dell’entrata in vigore del decreto che ha bloccato tutti gli spostamenti dalla Lombardia. Domenica 8 marzo è stata poi attuata l’ordinanza della Regione Lazio che indica l’obbligo di telefonare al numero verde 800118800 e di «osservare la permanenza domiciliare, il divieto di spostamenti». Il giorno successivo inoltre la Regione ha introdotto un questionario da compilare in queste situazioni.

Il professor Ferro Luzzi ha seguito alla lettera tutte queste indicazioni, chiudendosi in casa immediatamente dopo l’uscita dell’ordinanza. Da quel momento ha provato a chiamare il numero verde in questione, ma senza risultati. “È sempre occupato, ho tentato 127 volte”, ha detto il professore, “solo in un caso ha risposto un disco automatico, pochi secondi dopo è caduta la linea”. Federico Ferro Luzzi ha provato anche a procedere con l’alternativa del questionario: “Ho provato a riempirlo tre volte”, ha detto, “ma alla fine della procedura mi usciva errore. Riproverò”. Il professore al momento si trova quindi in auto-isolamento, nonostante non presenti sintomi. “Vorrei solo sapere se posso uscire“, ha affermato, “se non riceverò notizie attenderò 14 giorni e poi uscirò.