Coronavirus, nuova variante con due mutazioni: E484Q e L452R

·1 minuto per la lettura
covid variante doppia mutazione
covid variante doppia mutazione

Una variante del Covid-19 con una doppia mutazione è stata scoperta in India. Gli esperti stanno cercando di comprendere quali effetti possano avere le due mutazioni sul virus e se possano mettere a rischio l’efficacia dei vaccini. Intanto, però, hanno invitato la popolazione alla calma. Non si tratta, infatti, di un fatto insolito.

La variante del Covid con doppia mutazione

In India in queste settimane si è registrato un picco nei contagi. Esso, tuttavia, non sarebbe strettamente collegato con la diffusione della variante a doppia mutazione del Covid-19. Quest’ultima è stata scoperta dopo che gli scienziati hanno analizzato 10.787 campioni provenienti da 18 stati indiani. Essi hanno rivelato che c’erano 771 casi di varianti note.

Il Ministero della Salute, in un comunicato ufficiale, ha sottolineato che, in particolare, nello Stato del Maharashtra si evidenzia “un aumento della quota dei casi che presentano le mutazioni E484Q e L452R. Il sequenziamento genomico e gli studi epidemiologici stanno andando avanti così da analizzare ulteriormente la situazione”.

I rischi

La variante del Covid-19 con doppia mutazione, secondo il virologo Shahid Jameel, potrebbe avere una capacità di diffondersi più rapidamente ed essere più resistente al sistema immunitario. Altri esperti, tuttavia, fermano gli allarmismi. Paul Hunter, docente di medicina presso l’University of East Anglia, ha sottolineato che più mutazioni “sono la norma e non l’eccezione” e che sarà necessario “aspettare per capire se può rappresentare un problema“.