Coronavirus, Nuova Zelanda: falla nei test nei centri di quarantena

Dmo

Roma, 24 giu. (askanews) - Il governo della Nuova Zelanda sotto il fuoco delle critiche dopo che emerso che molte delle persone che sono state lasciate uscire dalla quarantena obbligatoria prima del previsto non sono state sottoposte a test. In particolare 55 persone messe in isolamento nelle strutture governative sono state autorizzate a uscire per parenti in grave stato di salute tra il 9 e il 16 giugno, ma solo a quattro stato fatto il test.

Il ministero della Salute ha voluto rassicurare sostenendo che 39 erano negative al primo test e alcune non sono state sottoposte all'esame perch bambini o perch sono partiti per altri Paesi. La scorsa settimana sono stati registrati due nuovi casi di coronavirus, dopo settimane senza contagi. Le due donne erano tornate dalla Gran Bretagna e gli era stato dato il permesso di lasciare prima gli alloggi della quarantena per visitare un genitore in fin di vita.