Coronavirus, nuovo studio cinese: distanza di sicurezza è 4-5 metri -2-

Mos

Roma, 9 mar. (askanews) - "Si può confermare che in un ambiente chiuso con aria condizionata, la distanza di trasmissione del nuovo coronavirus supera la distanza di sicurezza comunemente riconosciuta", hanno scritot i ricercatori cinesi nello studio. Questo fatto evidenzierebbe l'importanza di indossare mascherine a bordo dei mezzi di trasporto pubblici.

Lo studio si basa sull'epidemia locale, a partire da un caso avvenuto il 22 gennaio durante la stagione del capodanno lunare. Un passaggero, il paziente "A", salì in un autobus senza mascherina (non era stata dichiarata ancora l'emergenza nazionale). Non ebbe - come dimostrarono le telecamere di sorveglianza - alcuna interazione con altri a bordo dell'autobus. Eppure passeggeri, che si trovavano fino a sei file di distanza, furono da lui contagiati. Quelli più lontani erano a 4-5 metridi distanza.

Una trentina di minuti dopo la discesa di questi passeggeri, compreso "A", un altro gruppo salì sul bus a mezz'ora di distanza e uno di questi fu infettato, secondo i ricercatori, inalando l'aerosol lasciato dal respiro dei passeggeri andati via mezz'ora prima. L'ipotesi è che l'aerosol sia stato rimesso in circolo dall'aria condizionata dell'autobus.