Coronavirus, ok da parte dell'Aifa a Pfizer per il 12-15enni

·1 minuto per la lettura
aifa pfizer
aifa pfizer

Nella giornata del 31 maggio l’Aifa ha finalmente dato il via libera alla somministrazione del vaccino anti Covid Pfizer-BioNTech per la fascia d’età dai 12 ai 15 anni. Si tratta di una decisione attesa, che arriva dopo l’ok dell’Agenzia Europea del Farmaco avvenuto lo scorso 28 maggio e in contemporanea con l’analoga autorizzazione data nelle stesse ore dalla Commissione Europea. Grazie a questi ok le campagne vaccinali dei vari paesi europei potranno a questo punto subire una netta accelerazione anche in vista del rientro a scuola previsto per la fine dell’estate.

Vaccino, Aifa autorizza Pfizer per la fascia d’età dai 12 ai 15 anni

Nel comunicato stampa diramato dall’Agenzia Italiana del Farmaco nella serata di lunedì, si legge che: “La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) di AIFA ha approvato l’estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Comirnaty (BioNTech/Pfizer) per la fascia di età tra i 12 e i 15 anni, accogliendo pienamente il parere espresso dall’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA). Secondo la CTS, infatti, i dati disponibili dimostrano l’efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età”.

Proprio nella giornata di venerdì scorso responsabile della strategia sui vaccini di Ema Marco Cavaleri aveva dichiarato: “Starà a ciascun Stato membro se e quando usare il vaccino di Pfizer-BionTech per gli adolescenti. L’uso raccomandato per gli adolescenti seguirà la linea adottata per gli adulti, ovvero due dosi, con un intervallo di almeno 3 settimane”.

Ok di Aifa per il vaccino Pfizer: via libera anche della Commissione Europea

Nelle stesse ore anche la Commissione Europea ha dato l’ok al vaccino Pfizer-BioNTech per i 12-15enni, tramite la commissaria europea alla Salute, Stella Kiyriakides, che su Twitter ha scritto: “La Commissione europea ha approvato l’utilizzo del vaccino Covid di BioNTech Pfizer, per la fascia d’età tra i 12 ed i 15 anni. Gli Stati membri possono ora decidere di estendere la loro campagna vaccinale ai più giovani. Per mettere fine alla crisi, ogni dose conta.

Ok di Aifa per il vaccino Pfizer: il commento di Paolo Biasci

Nel frattempo è arrivato anche il commento di Paolo Biasci, presidente della Federazione italiana medici pediatri, che in merito all’ok di Aifa ha dichiarato: “Visto che in media ognuno ha in carico circa 200 ragazzi e ragazze tra i 12 e 16 anni e che con ogni fiala si possono fare 6 dosi, e calcolando l’uso di una fiala al giorno, quindi 30 somministrazioni a settimana, possiamo arrivare a 120 adolescenti vaccinati (per ogni pediatra, ndr) con la prima dose in un mese, e quindi completare tutta la platea 12-16 anni in un mese e mezzo o due. L’obiettivo di una ripartenza in sicurezza delle scuole è realistico”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli