Coronavirus, Oms cauto su desametasone: solo per pazienti gravi -2-

Dmo

Roma, 17 giu. (askanews) - Il numero uno del programma Emergenze dell'Oms, Mike Ryan, ha dichiarato che è "assolutamente importante in questo caso che il farmaco sia impiegato per curare casi molto gravi e pazienti in condizioni critiche che possono beneficiare di questo medicinale in maniera evidente".

Ieri la notizia che un gruppo di ricercatori, capitanati dall'università di Oxford, aveva annunciato di aver trovato un antinfiammatorio steroideo facilmente reperibile sul mercato che, stando alle ricerche ha salvato la vita a un terzo dei pazienti ospedalizzati gravemente malati: dopo 28 giorni dalla somministrazione, ha ridotto i decessi del 35% nei pazienti sotto ventilazione. Il desametasone avrebbe evitato un morto ogni otto pazienti attaccati alle macchine respiratorie e uno ogni 25 sottoposti ai trattamenti di ossigeno.