Coronavirus: Oms, da 2 giorni più nuovi casi nel resto del mondo che in Cina

Coronavirus: Oms, da 2 giorni più nuovi casi nel resto del mondo che in Cina

Roma, 27 feb. (Adnkronos Salute) – "Negli ultimi due giorni il numero di nuovi casi di Covid-19 nel resto del mondo ha superato quello registrato in Cina. E 7 Paesi hanno riportato casi per la prima volta". Lo ha annunciato il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra, esprimendo "grossa preoccupazione" per quello che sta succedendo fuori dalla Cina.

Questi i Paesi che per la prima volta hanno registrato almeno un caso di coronavirus nelle ultime ore: Brasile (che, secondo l'Oms, è pronto al contenimento avendo già gestito l'emergenza virus Zika), Georgia, Grecia, Nord Macedonia, Norvegia, Pakistan e Romania. "A ognuno di questi paesi dico di agire aggressivamente ora per prevenire contagi e salvare vite. Il mio consiglio è di muoversi al più presto per il contenimento", ammonisce Tedros.

"Molti paesi – ha ricordato – hanno fatto esattamente questo e, come accaduto in Belgio, Cambogia, India, Nepal, Filippine, Federazione russa, Sri Lanka e Vietnam non hanno registrato casi nelle ultime due settimane. Questo non significa che non li avranno di nuovo, come accaduto in Finlandia. Ecco perché chiediamo di adottare un approccio di questo tipo". Ogni Paese, ha ribadito Tedros, "deve farsi una serie di domande sulla propria preparazione e risolvere eventuali gap".