Coronavirus, Oms: "minaccia molto seria" per il mondo -2-

Ihr

Roma, 11 feb. (askanews) - Circa 400 ricercatori stanno esaminando per due giorni i modi per combattere l'epidemia, concentrandosi sulla sua trasmissione e sui possibili trattamenti. "La cosa più importante è fermare l'epidemia e salvare vite umane. Con il vostro supporto, questo è ciò che possiamo fare insieme", ha detto il capo dell'Oms ai partecipanti, invitando in particolare tutti i Paesi a manifestare "solidarietà" condividendo i dati a loro disposizione.

"Ciò è particolarmente vero per quanto riguarda i campioni e la sequenza del virus. Per superare l'epidemia, abbiamo bisogno di un'equa condivisione", ha detto. Quest'ultimo spera anche che l'incontro porti a una "roadmap" di ricerca, sulla quale "ricercatori e donatori possano allinearsi"(Segue)