Coronavirus, Oms: preoccupazione per America latina

Mgi

Roma, 3 giu. (askanews) - Negli ultimi cinque gironi l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha ricevuto comunicazione di oltre 100mila casi di positività al coronavirus, per la maggior parte dei nel continente americano: in particolare, a preoccupare l'oms è la situazione nei Paesi dell'America centrale e meridionale, come ha spiegato in conferenza stampa il direttore generale dell'organizzazione, Tedros Adanhom Ghebreyesus.

"Vediamo un aumento dei casi anche nel mediterraneo orientale, nel sudest asiatico e in Arica, anche se i numeri sono molto più limitati" ha continuato Tedros, sottolineando anche come il 2 giugno abbia visto il minor numero di contagi registrati in Europa dal 22 marzo a questa parte.