Coronavirus, ordinanza Regione Lazio: Fondi diventa "zona rossa"

Ssa

Roma, 19 mar. (askanews) - Divieto di allontanamento e di ingresso dal comune di Fondi, che di fatto diventa "zona rossa". E' quanto emerge dall'ordinanza pubblicata dalla Regione Lazio in tema di contenimento del contagio da coronavirus. Il provvedimento è firmato dal vicepresidente della Regione, Daniele Leodori, e dall'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato, e in accordo con il Prefetto di Latina e il Sindaco di Fondi. "Stabilisce misure urgenti di tutela della salute pubblica", si legge nell'ordinanza.

"Per il Comune di Fondi entrano in vigore, fino a nuovo provvedimento, le seguenti misure: divieto di allontanamento dal territorio del Comune di Fondi da parte di tutte le persone presenti; divieto di accesso nel Comune di Fondi, salvo che per assicurare attività e servizi consentiti dall'ordinanza e fatta eccezione per il rientro al domicilio o alla residenza di coloro che fossero, per i motivi consentiti al punto 1, fuori dal Comune; sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità".

Ed ancora, si legge nel provvedimento: "il divieto di spostamento delle persone fisiche, come previsto dal DPCM dell'8 marzo 2020 e dall'ordinanza, può essere interrotto esclusivamente per il personale impiegato nelle strutture e nei servizi esclusi dalla sospensione dell'ordinanza; sospensione dello svolgimento delle attività lavorative per i lavoratori residenti o domiciliati, anche di fatto, nel comune di Fondi, anche dove le stesse si svolgano fuori dal territorio comunale; sospensione delle attività lavorative per le imprese, ad esclusione di quelle che erogano servizi essenziali e di pubblica utilità. Possono essere svolte anche l'attività veterinaria e tutti i lavori che possono essere svolti in modalità domiciliare e a distanza". (Segue)