Coronavirus, Orfini: Parlamento deve funzionare, trovare soluzioni

Pol-Afe

Roma, 14 mar. (askanews) - "In queste ore molti miei colleghi parlamentari hanno scoperto di essere positivi al coronavirus. Altri hanno annunciato che saranno obbligati alla quarantena perché pur negativi in Aula erano vicini a chi ha oggi ha il virus. Quanto sta accadendo pone un tema enorme di operatività del Parlamento. E quindi di garanzie democratiche. Siamo in una fase molto diffcile e non è pensabile che il Parlamento chiuda". Lo scrive su Facebook Matteo Orfini, parlamentare del Partito Democratico.

"Per fare solo un esempio, se mercoledì non ci fossimo riuniti, il governo non avrebbe potuto stanziare miliardi per rafforzare i presidi sanitari e per affrontare la crisi economica", prosegue.

"Ma il Parlamento non può nemmeno essere limitato nelle sue funzioni dall'assenza di una parte sempre crescente dei suoi componenti o da procedure discutibilmente semplificate. Bisognerebbe dunque trovare soluzioni che consentano a chi oggi non può raggiungere l'aula di partecipare ugualmente. Nel 2020 la tecnologia consente di farlo agevolmente. Fin qui la presidenza della Camera non ha ritenuto di agire in questo senso. Direi che è il momento di farlo, senza timori e conservatorismi", conclude Orfini.