Coronavirus: a ospedale Fiera Bergamo gruppo di medici da estero e da altre regioni

Coronavirus: a ospedale Fiera Bergamo gruppo di medici da estero e da altre regioni

Milano, 19 mar. (Adnkronos) – Sono un po' italiani, chiamati da altre regioni, e un po' stranieri i medici e gli infermieri rintracciati che andranno in aiuto agli ospedali di Bergamo e potranno far partire subito l'ospedale da campo che sarà allestito dagli alpini alla Fiera. Non arriveranno subito, quindi, i medici cinesi che si attendevano, anche se una risposta da loro, secondo quanto si apprende, dovrebbe arrivare in questi giorni. Dopo lo stop di ieri pomeriggio, che aveva fatto infuriare il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, il progetto dell'ospedale da campo potrà ripartire, anche per l'interessamento del Governo e in particolare del ministro Francesco Boccia.

"Oggi pomeriggio sarà data conferma che i lavori riprenderanno, siamo riusciti a recuperare un gruppo di medici che potranno andare a svolere la propria attività nell'ospedale in questione. Forse c'è stata qualche affermazione un po' ruvida ma credo che la tensione sia la causa di tutto", ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, nel suo punto stampa giornaliero. "Fintantoché non avevamo la certezza di avere dei medici era inutile realizzare una cattedrale nel deserto". Ieri sera, Gori ha ricordato che l'ospedale Papa Giovanni 23esimo è "allo stremo e ha assolutamente bisogno di rinforzi o di una struttura di appoggio".