Coronavirus, padre in quarantena: figlio 17enne disabile solo in casa muore

(Photo by Kevin Frayer/Getty Images)


Un 17enne disabile cinese è morto dopo essere stato lasciato solo a casa senza cibo né acqua nel villaggio di Huahe, 150 km da Wuhan, città focolaio del coronavirus.

La tragica vicenda è stata riportata dal quotidiano Beijing Qingnian Bao. Il giovane, affetto da una paralisi cerebrale, veniva generalmente accudito dal padre 49enne, Yan Xiaowen, al quale era però stato vietato di tornare a casa dopo essersi recato a Wuhan insieme al secondo figlio autistico di 11 anni lo scorso 17 gennaio e aver sviluppato i sintomi dell'epidemia.



Costretto alla quarantena, l'uomo ha fatto presente alle autorità le condizioni del figlio disabile, che sarebbe dovuto essere preso in cura dai funzionari locali del partito comunista cinese e ha lanciato un appello su Weibo (il Twitter cinese) dicendo: "Temo che mio figlio possa morire".

Le autorità di Huahe ora hanno annunciato che è stata aperta un'inchiesta.


GUARDA IL VIDEO: Coronavirus, la mascherina serve davvero?