Coronavirus: a Palermo non c'è posto per paziente positivo, Razza 'è normale trasferirlo'

Coronavirus: a Palermo non c'è posto per paziente positivo, Razza 'è normale trasferirlo'

Palermo, 8 mar. (Adnkronos) – Non c'è posto all'ospedale Cervello di Palermo per un paziente risultato positivo al Coronavirus e l'uomo viene trasferito in un altro ospedale dell'isola. Ma l'assessore alla Salute della Sicilia, Ruggero Razza spiega: "È assolutamente normale che tutti i reparti di malattie infettive della Sicilia rappresentino un’unica rete a disposizione dei ricoveri di tutta la regione. Quindi, è del tutto normale che un paziente possa essere ricoverato in ogni reparto dell’Isola, esattamente come sta avvenendo in ogni parte d’Italia".

"Peraltro è in corso a Palermo, all’Ospedale Civico, un vertice con tutti i manager della provincia finalizzato a individuare aree riservate al ricovero di casi di Coronavirus. Il nostro sistema in questo momento va adeguatamente accompagnato e seguito. Le polemiche non servono a nulla”, aggiunge Razza riferendosi al sindaco Cimo che aveva lamentato la "mancanza di presidi di sicurezza e soprattutto posti letto".

“In queste ore – conclude l’esponente del governo regionale – si sta valutando l’adozione di ulteriori provvedimenti”.