Coronavirus, parla il biologo Bucci: “In casa per non meno di un mese”

Coronavirus, parla il biologo Bucci: “In casa per non meno di un mese”

In quarantena almeno per un altro mese: è questa l’infausta previsione di Enrico Bucci, biologo presso la Temple University di Philadelphia, avanzata mentre rispondeva a una domanda del giornalista Corrado Formigli in merito a quanto tempo dovremo ancora stare chiusi in casa a seguito dell’emergenza coronavirus. Un pronostico che tuttavia era già nell’aria da qualche giorno, visto che il governo sta attualmente valutando una proroga dell’ordinanza di quarantena nonché ulteriori restrizioni per i cittadini.

Coronavirus, parla biologo Bucci

Ospite della trasmissione televisiva di La7 Piazzapulita, il biologo Enrico Bucci ha risposto così alla domanda su quanto tempo ancora dovremo rimanere chiusi in casa: “Guardi, se dovessimo decidere solo sui dati che vediamo non meno di un mese”. Parole che inducono a riflettere su come e in che misura sia stato recepito dagli italiani il provvedimento che imponeva la quarantena.

Facendo invece direttamente riferimento ai dati forniti dalla Protezione Civile, questi mostrano una sostanziale divergenza con le previsioni diramate dal governo all’interno del decreto Cura Italia. Nonostante infatti l’esecutivo avesse pronosticato un picco dei contagi per la giornata del 18 marzo, questi hanno continuato a crescere anche nelle 24 ore successive, superando le previsioni di quasi mille infetti.

Superiore alle aspettative anche il numero dei morti, con un dato che al 20 marzo è giunto a 4.032 vittime da coronavirus superando di gran lunga la stima di 3mila morti paventata dal governo per l’intera emergenza su tutto il territorio nazionale.