Coronavirus, parroco Caggiano deceduto aveva partecipato a raduno -2-

(Segue)

Roma, 19 mar. (askanews) - Il vescovo di Teggiano-Policastro, monsignor Antonio De Luca, aveva peraltro precisato di aver contattato il sacerdote che aveva celebrato messa a Sala Consilina che gli ha garantito che "sono state rispettate tutte le norme di prevenzione impartite dal vescovo circa l'eliminazione del segno della pace, la distribuzione della comunione sulla mano e la distanza prescritta".

La diocesi di Salerno-Campagna-Acerno ha reso noto oggi, in una nota, che "nella solennità del Suo padre putativo Giuseppe, misteriosamente il Signore ha chiamato a Sè il nostro caro don Alessandro. Ricoverato nell'ospedale di Polla, egli non ha superato la notte. Con grande dolore, ma nella fede suscitata da Colui che è risorto, lo ricorderemo tutti oggi particolarmente nella S. Messa. Non sono ancora noti i particolari delle esequie, che ovviamente dovranno avvenire, come sempre in questo tempo, in forma strettamente privata. Coraggio: il Signore, la Madonna e San Giuseppe ci aiuteranno a vivere e superare questa drammatica e misteriosa circostanza di prova".