Coronavirus, Pasqua blindata nel genovese: controlli a tappeto

Fos

Genova, 9 apr. (askanews) - In provincia di Genova dalle prossime ore circa 3 mila operatori delle forze di polizia pattuglieranno autostrade, strade provinciali, strade comunali, centri storici, stazioni ferroviarie e porti turistici. E' quanto prevede il piano di controllo degli spostamenti in occasione delle festività pasquali messo a punto dal comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Carmen Perrotta e dal successivo tavolo tecnico, coordinato dal questore Vincenzo Ciarambino.

"Tutti i caselli autostradali - spiega in una nota la prefettura di Genova - saranno presidiati dalle forze di polizia che provvederanno a sanzionare coloro che si sono messi in viaggio in violazione dei divieti". Per rendere più incisivi i controlli su tutto il territorio saranno utilizzati anche velivoli della polizia, dei carabinieri e della Guardia di Finanza, che, anche con l'ausilio aggiuntivo di droni, potranno individuare dall'alto eventuali assembramenti.

La polizia municipale, inoltre, supporterà le forze di polizia territoriali con una fitta rete di controlli che interesserà i centri urbani e le reti viarie cittadine ed extraurbane. Le aree verdi urbane e le zone collinari saranno invece scrupolosamente presidiate dai carabinieri forestali e unità navali della Guardia di Finanza pattuglieranno il mare per vigilare sulle imbarcazioni da diporto che dovessero navigare lungo le coste.