Coronavirus, paura per Elisabetta Canalis: “Rapine e home invasion”

elisabetta canalis

L’emergenza Coronavirus si è diffusa in tutto il mondo e, soprattutto in America, sta dando vita a numerosi episodi di violenza. Elisabetta Canalis, che da tempo vive a Los Angeles con il marito e la loro piccola Skyler Eva, ha registrato una serie di Instagram Stories e si è mostrata molto preoccupata.

Coronavirus: paura per Elisabetta Canalis

La diffusione del Coronavirus ha dato vita a diverse reazioni. Mentre in Italia abbiamo assistito a fughe da Nord a Sud e ad assalti ai supermercati, in America c’è stato un notevole incremento di episodi di criminalità. Elisabetta Canalis, che da tempo vive a Los Angeles con il marito e la loro piccola Skyler Eva, ha registrato una serie di Instagram Stories per spiegare quanto sta avvendendo nel Paese che la ospita. L’ex velina di Striscia la Notizia è molto preoccupata e ha voluto mostrare ai follower qual è la situazione oltre oceano. Elisabetta ha esordito: “Volevo parlarvi di un fatto che sta succedendo in America ma non so se sta succedendo in Italia”. Con l’aiuto di un’amica, la Canalis ha fatto vedere ai fan come funziona un’applicazione ‘di vicinato’. Questa mostra in tempo reale tutti gli episodi di criminalità che si stanno verificando nei quartieri adiacenti alla propria abitazione. Rapine, furti e violenza: questo è quanto sta avvendendo in America. L’ex velina è molto preoccupata perché oltre a quello che sta succedendo a Los Angeles è in ansia anche per la sua famiglia che vive in Italia.

Le parole di Elisabetta

Elisabetta ha proseguito: “Sono tutte rapine e home invasion. Uomini e donne assaliti nella propria casa. (…) Quindi non solo abbiamo l’emergenza del Coronavirus ma anche la criminalità”. La Canalis non è l’unica Vip a vivere attimi di tensione. Qualche giorno fa, Clio Make Up ha registrato una serie di Instagram Stories con le lacrime agli occhi. La nota beauty influencer ha confessato di essere scappata da New York in piena notte con il marito e la bimba. Il motivo che li ha spinti alla fuga, a qualche settimana dalla nascita della sua secondogenita, è il commercio sempre più massiccio delle armi da fuoco. Con l’espandersi dei contagi da Covid19, gli americani non hanno preso d’assalto i supermercati ma per lo più i negozi che vendono armi. Ovviamente, il motivo è la crescita di episodi di criminalità. Considerando quello che la Canalis ha mostrato sui social con l’applicazione che segnala furti e rapine, pare proprio che la situazione stia sfuggendo di mano. L’ex velina di Striscia la Notizia ha concluso: “Sono tutte rapine e home invasion, cioè quando ti entrano in casa per rubare… uomini e donne assaliti nella propria casa in questo periodo. Quindi non solo abbiamo l’emergenza del coronavirus ma anche la criminalità. Non sappiamo come evolverà l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, ma essere spaventati anche per eventuali furti e rapine è inammissibile.