Coronavirus: paziente 1, 'respirare, la cosa più semplice e bella'

Coronavirus: paziente 1, 'respirare, la cosa più semplice e bella'

Milano, 23 mar. (Adnkronos) – Nel suo primo messaggio dopo la fine del ricovero il paziente 1, Mattia, parla di quando è tornato a respirare descrivendolo come "la cosa più semplice e bella". L'audio, trasmesso dalla Regione Lombardia prima della consueta videoconferenza, è la voce del 38enne lodigiano, che coglie l'occasione per esortare le persone a restare a casa e per ringraziare i medici che l'hanno curato.

"E' difficile – esordisce – dopo questa esperienza fare un racconto di quello che mi è successo. Mi ricordo il ricovero a Codogno, poi mi hanno raccontato che per 18 giorni sono stato in terapia intensiva". Mattia è stato poi trasferito nel reparto di malattie infettive, "dove ho cominciato ad avere un contatto con il mondo reale e a fare la cosa più semplice e bella: respirare".