Coronavirus, paziente di Bergamo trasferito ad Acquaviva di Bari

Red/Cro/Bla

Roma, 21 mar. (askanews) - "La Lombardia chiama, Puglia risponde". Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano comunica che ieri sera alle 21,15, un C-130J della 46ª Brigata Aerea di Pisa è atterrato presso la base aerea di Gioia del Colle, con a bordo un paziente Covid trasportato all'interno di una barella ad alto bio-contenimento. La Puglia ha così accolto la richiesta dei rianimatori dell'Azienda ospedaliera Giovanni XXIII di Bergamo. Ad attendere il paziente, C un'ambulanza della ASL Bari con un equipaggio formato da un infermiere e un autista del 118, un rianimatore e un infermiere dell'ospedale "Miulli" di Acquaviva, dove il paziente è stato successivamente ricoverato in terapia intensiva.

La complessa operazione MEDEVAC (MEDical EVACuation) è stata coordinata dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) della Protezione Civile, dalla Centrale remota operazioni soccorso sanitario (Cross) di Pistoia e, direttamente sul posto, dal referente sanitario regionale Gaetano Dipietro e dal comandante del 36' Stormo Colonnello Emanuele Spigolon.

L'operazione di soccorso sanitario ha coinvolto la ASL Bari, il SET 118, l'Aeronautica Militare e l'Ente Ecclesiastico "Miulli", che si ringrazia per la collaborazione.