Coronavirus, Pd: aiuti e tutele per i lavoratori dello sport

Rea

Roma, 16 mar. (askanews) - "In queste ore difficili per tutte le lavoratrici e i lavoratori, vogliamo sottolineare anche lo sforzo fatto a tutela e sostegno dell'associazionismo sportivo e dei suoi lavoratori. In accordo con i ministri Gualtieri e Spadafora, abbiamo chiesto che ci fossero misure di sostegno per le società e associazioni sportive, e un fondo ad hoc per i loro lavoratori, cococo e 133". Lo dichiarano in una nota le deputate Pd Lia Quartapelle, capogruppo in commissione Esteri, e Patrizia Prestipino.

"Sono tantissimi gli istruttori e i tecnici sportivi, specie quelli senza altra fonte di reddito, che lavoravano ogni giorno nei centri sportivi e sui campi da gioco e che ora temono per il loro futuro. Nel decreto del governo a sostegno di imprese, lavoratori e famiglie, ci sono numerosi interventi a favore dell'associazionismo sportivo, sugli impianti pubblici, sui mutui contratti con il Credito Sportivo; e, per la prima volta, una misura a favore di tutti quei precari del mondo dello sport, quali istruttori, allenatori, collaboratori, che lavorano con e per le associazioni sportive. In sostanza, coloro che fino a ieri incontravamo nelle palestre, nelle piscine, sui campi da gioco e che, avendo un contratto di lavoro atipico, rischierebbero, in questo momento così drammatico per tutti, di essere esclusi da ogni forma di sostegno. Abbiamo lavorato in squadra - proseguono le esponenti del Pd - per trovare insieme al governo una soluzione adeguata per questi lavoratori, che sono il motore della pratica sportiva. Siamo e restiamo al fianco dello sport e di tutti gli sportivi, con misure concrete. Insieme ce la faremo ad uscire da questa difficilissima situazione".