Coronavirus, Pd: bene misure antivirus dei progressisti europei

Pol/Arc

Roma, 25 mar. (askanews) - "Le proposte avanzate dal PSE e dal gruppo dei Socialisti&Democratici per l'emergenza Covid-19 toccano punti fondamentali per reagire efficacemente". Lo sottolineano Brando Benifei, capodelegazione PD al Parlamento Europeo, ed Emanuele Fiano, deputato e responsabile Esteri del Pd.

"Il Partito Socialista Europeo - ricordano - ha proposto 25 misure strategiche per far fronte alla situazione nel breve e nel lungo termine, iniziando da immediati finanziamenti alla ricerca sulle cure tramite risorse comunitarie, il coordinamento delle politiche per le frontiere e un maggiore sostegno collettivo agli approvvigionamenti sanitari".

"Sul fronte economico le proposte dei progressisti europei - proseguono Benifei e Fiano - ricalcano le considerazioni già espresse da molti governi europei anche oggi, in una lettera sottoscritta dal Presidente Conte, mirando a sostenere la ripresa e a garantire una rapida ripartenza per tutti i settori: è il caso ad esempio degli eurobond, dei piani straordinari di sostegno agli investimenti, dell'attivazione di risorse aggiuntive tramite il MES senza vincoli di condizionalità e delle misure sociali come l'indennità di disoccupazione europea. Si tratta di decisioni che possono davvero permettere una svolta nella lotta al Coronavirus, è necessario perciò procedere rapidamente ad adottarle, a partire dal vertice dei leader europei di domani", concludono i due esponenti del Partito Democratico.