Coronavirus, Pd: governo valuti misure drastiche

Rea

Roma, 9 mar. (askanews) - Riunione dei dirigenti Pd in videoconferenza sui temi economici: si sono collegati con il vicesegretario Andrea Orlando la presidente Valentina Cuppi, il tesoriere Luigi Zanda, il coordinatore dell'iniziativa politica Nicola Oddati, il responsabile economico Emanuele Felice, la coordinatrice del programma Chiara Braga, il responsabile dell'organizzazione Vaccari, il responsabile della comunicazione Marco Furfaro, la responsabile enti locali Caterina Bini, il responsabile lavoro Marco Miccoli. In particolare, si sono esaminate le questioni legate agli impegni economici assunti dal governo per fronteggiare la crisi legata all'epidemia di coronavirus.

"Il messaggio che lanciamo a tutto il partito e ai militanti è che ci siamo, siamo una comunità forte e coesa. In questi giorni difficili siamo impegnati con tutte le nostre forze a tenere unito il Paese e sostenere le forze produttive, i lavoratori, i soggetti più esposti. Abbiamo profondamente rispetto dell'azione del governo, dei Presidenti di regione e dei sindaci impegnati in prima linea. Chiediamo di valutare misure drastiche che responsabilizzino al massimo ciascuno di noi", afferma il vicesegretario Andrea Orlando. Mentre la Presidente Cuppi ribadisce che "il Pd è pronto a sostenere tutte le misure che il governo predisporrà. A tutti chiediamo di evitare spostamenti e di lavorare da casa. Ora la grande vittoria è quella di combattere e ridurre la diffusione del contagio. Andremo avanti lavorando in videoconferenza da casa, è importante dare l'esempio e lo faremo noi per primi. Nei prossimi giorni ci riuniremo con altri componenti della segreteria e avremo anche una riunione con i segretari regionali per fare il punto sull'emergenza coronavirus in ogni regione", ha aggiunto il coordinatore dell'iniziativa politica Nicola Oddati.