Coronavirus, Pd: istituire fondo nazionale imprese danneggiate

Lsa

Roma, 26 feb. (askanews) - "Bene ha fatto il Governo ad attivarsi immediatamente con i primi interventi mirati per attenuare le conseguenze derivanti dagli effetti del coronavirus sull'economia del nostro Paese. Ora è indispensabile la massima sinergia tra Stato, Regioni, Province, Comuni e corpi sociali, per una valutazione capillare delle emergenze in atto ed una altrettanto rapida erogazione di risorse per evitare dure conseguenze sul nostro sistema imprenditoriale". Lo afferma in una nota il responsabile imprese della segreteria nazionale Pd, Pietro Bussolati. "La dimensione stessa delle nostre piccole e medie imprese rischia di lasciarle maggiormente esposte ad eventuali contraccolpi economici. Bene quindi - aggiunge Bussolati - l'annuncio del viceministro Misiani di interventi sugli ammortizzatori sociali e sui fondi di garanzia per le Pmi. In particolare auspichiamo l'istituzione di un fondo nazionale a favore delle attività economiche danneggiate, la sospensione nelle zone colpite dei tributi e degli altri adempimenti fiscali per attività commerciali, imprese, artigiani e liberi professionisti. Ed inoltre la possibilità di sospensione del pagamento delle rate dei mutui previa apertura di un tavolo ad hoc con le banche". L'esponente del Pd sottolinea che "non è ancora chiaro quale sarà l'impatto economico definitivo dell'emergenza sanitaria in atto" tuttavia "troviamo giusta la volontà espressa dal viceministro Misiani di richiedere alla Ue la possibilità di accedere il Fondo di solidarietà e, in caso, di aprire una interlocuzione sui margini di flessibilità. Ora servono coesione, tempi rapidi nelle scelte e il massimo coordinamento degli interventi".