Coronavirus, Pd: in Lombardia dati ancora in tilt in alcuni comuni

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 27 gen. (askanews) - "Ci risiamo. Il cruscotto di sorveglianza regionale che monitora l'andamento della pandemia Covid nei singoli comuni è di nuovo in tilt. Stamattina alcuni sindaci, fra cui quello di Cornaredo e di Cesano Boscone, si sono trovati di fronte a numeri sestuplicati in 24 ore". Lo ha segnalato in una nota Così in una nota la segretaria del Pd di Milano, Silvia Roggiani, dopo le polemiche sull'errata classificazione della Lombardia in zona rossa per una settimana.

"Dopo alcuni giorni in cui il dato sulle persone positive sembrava essersi assestato, adesso si è tornati alla situazione iniziale con numeri non realistici rispetto alla situazione del territorio. Gravissimo che questo accada mentre il presidente Fontana e la sua Giunta hanno ingaggiato una battaglia politica con l'Istituto Superiore di Sanità, pur di non ammettere di aver commesso un errore. Tutto questo è inammissibile, Regione fornisca dati certi e trasparenti. La Lombardia non può continuare ad essere umiliata da chi non sa nemmeno far di conto" ha aggiunto.