Coronavirus: Pd, 'massimo sostegno a Lombardia, prepararsi in altre regioni' (2)

Coronavirus: Pd, 'massimo sostegno a Lombardia, prepararsi in altre regioni' (2)

(Adnkronos) – "Tutte le azione messe in campo finora di distanziamento e restrizione dei movimenti – sottolinea l'ex Ministro – servono per raggiungere l’obiettivo sperato di ritardare i picchi, diluire i contagi per poterli gestire correttamente nelle strutture e la scelta italiana di non fermare completamente la catena produttiva deve essere, per noi, supportata da una serie di misure a protezione dei lavoratori basate sull’evidenza scientifica e attuate in modo puntuale".

"Il decreto – aggiunge Lorenzin – stanzia risorse per gli straordinari e per l’arruolamento di infermieri ,medici e operatori in deroga alle normative vigenti per sopperire in modo immediato all’aumento del fabbisogno, così da far lavorare gli operatori sanitari in piena sicurezza , obiettivo che deve essere garantito su tutto il territorio . Si stanno anche formando e riconvertendo degli specialisti da impiegare in ruoli diversi dagli usuali per fronteggiare questa emergenza. Risulta strategica la possibilità di realizzare strutture temporanee a supporto dell’attività ospedaliera,sia per la rianimazione intensiva che per alleggerire il carico su pazienti meno gravi, anche utilizzando aree che possono essere requisite e impiegate allo scopo".

"Il governo – prosegue l'esponente dem – ha garantito tutte le coperture economiche necessarie così come l’utilizzo di strumenti straordinari per velocizzare le gare d'acquisto. Sia a livello italiano che europeo si è deciso di rafforzare la produzione di dispositivi sui nostri territori e ovviamente raccogliere tutta la disponibilità di dispositivi sul mercato globale. Come forum salute – conclude la Lorenzin – raccogliamo istanze, criticità e best practice da operatori e territori e cercheremo di aiutare il rafforzamento della consapevolezza tra i cittadini con servizi d’informazione e raccontando la complessità degli interventi messi in campo in queste ore sul territorio. Crediamo sia importante dare risposte tempestive alle aree con focolai e fornire massimo supporto alla regione Lombardia a cui va tutta la nostra solidarietà , e al contempo predisporre le azioni necessarie sulle regioni ancora fuori dal picco per gestire al meglio il territorio con il coordinato impiego delle risorse della medicina di base e garantire l’assistenza e la presa in carico dei pazienti più fragili".