Coronavirus, peggiora la situazione negli ospedali delle Regioni

·1 minuto per la lettura
Coronavirus, ospedali pressati dai casi: la situazione peggiore in Calabria
Coronavirus, ospedali pressati dai casi: la situazione peggiore in Calabria

La quarta ondata di contagi da Coronavirus non si arresta in tutta l’Italia. Non solo l’Ecdc mostra la nostra penisola in rosso o in rosso scuro, bensì un altro problema sta prendendo nuovamente piede: è, infatti, in aumento la pressione sugli ospedali. Disgraziatamente, il tasso di occupazione dei posti letto nei reparti ospedalieri da parte di pazienti positivi al Coronavirus ha toccato il 17%, stando ovviamente al monitoraggio Agenas. Esso confronta i dati del 29 dicembre con quelli del giorno precedente.

Covid, cresce la pressione sugli ospedali: preoccupa la Calabria

Vedendo nel dettaglio, si può notare nel particolare, che il dato risulta in crescita in ben 12 Regioni:

  • Abruzzo (13%)

  • Basilicata (15%)

  • Calabria (30%)

  • Campania (15%)

  • Lazio (17%)

  • Lombardia (18%)

  • Molise (11%)

  • Piemonte (20%)

  • Sardegna (9%)

  • Toscana (11%)

  • Umbria (17%)

  • Veneto (19%)

Covid, cresce la pressione sugli ospedali: stabile la situazione nelle Marche

Tuttavia, il tasso di occupazione è in calo nella Provincia autonoma di Bolzano (16%) e in Valle d’Aosta (28%). Stabile, ma sempre oltre il 15% della soglia di allerta, in Friuli-Venezia Giulia e Marche (22%), Liguria (29%), Trento (18%), Sicilia (19%).

Covid, cresce la pressione sugli ospedali anche in Lombardia, Lazio e Piemonte

La pressione sugli ospedali è in crescita pure in Lombardia, Lazio e Piemonte. Qui, il tasso di occupazione dei reparti da parte di pazienti positivi al Covid tocca il 15 per cento in Lombardia, il 16 nel Lazio e il 18 in Piemonte. In aggiunta, le tre Regioni avevano già superato le soglie di allerta per l’occupazione delle terapie intensive che restano al 14 per cento per il Lazio, al 12 per la Lombardia e al 14 per il Piemonte.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli