Coronavirus, per Covid in Lombardia 610 letti terapia intensiva

Red-Mch

Milano, 11 mar. (askanews) - Sono 610 i posti di terapia intensiva che in Lombardia sono destinati a pazienti positivi al Coronavirus, con alcuni presidi che sono in grande difficoltà per l'afflusso costante di persone. Lo ha spiegato l'assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera, in una diretta Facebook per fare il punto sulla diffusione dell'epidemia.

Gallera parlando con i suoi follower ha ricordato che nei giorni scorsi sono stati aperti 223 posti di terapia intensiva ai quali "fra ieri e oggi" ne sono aggiunti altri 43. Il totale dei letti di terapia intensiva in regione, compresi ovviamente quelli occupati per altre patologie, salgono quindi a 920, contro i 724 posti che si contavano a inizio emergenza.

Per avere a disposizione un maggior numero di letti, la Regione come è noto valuta l'opzione di creare un'area all'interno della Fiera di Milano o in un'altra location per aumentare gli spazi dedicati alla cura dei pazienti positivi al Coronavirus. Fino a quando non sarà possibile "approcciarsi in modo diverso", ha assicurato Gallera, "continueremo a lottare per recuperare letti in tutti gli ospedali".